2019 mosaic decorations

Design

In occasione della fiera Cersaie, Carlo Dal Bianco disegna per Bisazza una nuova collezione di mosaici floreali per il 2019 ispirati ai giardini francesi di primo Ottocento.

PLAISIR, ispirato da “L’altalena” di Fragonard e dal gioco di rosa e azzurri di questo quadro icona del periodo Rococò; PENSÉE, una composizione di piccoli fiori che parla dei fiori coltivati nelle aiuole a Versailles; MALMAISON, una collezione di rose monumentali dedicate alla distesa di rose presenti nel giardino del castello di Malmaison; TUILERIES che vuole rievocare il giardino, tanto amato dai parigini, dopo l’intervento di Le Nôtre; TRIANON rappresenta un treillage di fiori per richiamare i disegni floreali delle sfarzose carte da parati all’interno delle residenze francesi; PETIT TRIANON, con un fiore rosa più piccolo, richiama il trionfo di fiori presente in Trianon; CHATEAU racconta delle coltivazioni di ortaggi e frutta all’interno degli orti e dei frutteti che circondavano il borgo privato di Marie Antoinette; HAMEAU, dedicato all’Hameau de la Reine, dove la regina amava coltivare ortaggi pensando ad uno stile di vita bucolico influenzato dagli scritti di Jean-Jacques Rousseau.

A new collection of floral mosaic decorations designed for Bisazza inspired by the French gardens of the early nineteenth century.

PLAISIR, inspired by “The swing” by Fragonard and by the alternation of pink and blue of this painting icon of the Rococo period; PENSÉE, a composition of small blossoms that speaks of the flowers grown in the flowerbeds in Versailles; MALMAISON, a collection of monumental roses dedicated to roses of the garden of the Château de Malmaison; TUILERIES that recalls the garden in Paris after the intervention of Le Nôtre; TRIANON represents a treillage of flowers to recall the floral designs of the sumptuous wallpapers in the French residences; PETIT TRIANON, with a smaller pink flower, recalls the triumph of flowers of Trianon; CHATEAU tells about the cultivation of vegetables and fruits in the gardens of the private village of Marie Antoinette; HAMEAU, dedicated to the Hameau de la Reine, where the queen loved to live thinking about a bucolic lifestyle inspired by the writings of Jean-Jacques Rousseau.

Photo: Lorenzo Ceretta
Courtesy: Archivio Bisazza
Collaborators: Francesco Cecchini designer
Bisazza Design Studio

 

decori2018_001decori2018_002decori2018_003decori2018_004decori2018_005decori2018_006decori2018_007decori2018_008decori2018_009decori2018_010
UP